Archivio notizie » 2013

Registrare in classe dalla primaria all'Università con la Smartpen

Mercoledì 27 febbraio all'Istituto Tecnico Agrario Bocchialini

Mercoledì 27 febbraio, ore 16.30, all'Istituto Tecnico Agrario Bocchialini, viale Piacenza, tema :

'Registrare in classe dalla primaria all'Università con la smartpen'
con l'intervento dell'Avv. Silvana Giancane esperto in privacy.

L'evento gratuito è aperto a tutti ed in particolare a chi maggiormente ne può trarre vantaggio, ed inoltre agli interessati ai problemi della dislessia e dei disturbi specifici di apprendimento: pediatri e medici di base che indirizzano alla diagnosi, gli specialisti che si occupano della diagnosi e del trattameento, i docenti che affrontano il problema nella scuola, i genitori e gli studenti stessi.

È possibile registrare la lezione? E in generale quando è possibile registrare?
L'Associazione Italiana Dislessia ha organizzato in collaborazione con l'ITAS Bocchialini di Parma un incontro per chiarire cosa il Garante della Privacy consente ad uso personale.
Il 27 febbraio sarà presentato una penna, la smartpen, in grado di registrare quanto si scrive, ma anche l'audio di ciò che viene detto, strumento utilissimo per chi deve prendere appunti, per chi deve relazionare incontri, per chiunque voglia riascoltare con precisione ciò che viene relazionato. È possibile infatti scaricare il materiale su computer, rivedere sul monitor i propri appunti e riascoltare dal punto preciso senza necessità di riavvolgere nastri o cercare il punto reciso per farlo.
In occasione di questo evento Silvana Giancane, avvocato di Bolzano specializzato in diritto della privacy e copyright illustrerà agli astanti quali sono i passi a seguire per essere in regola a scuola come ovunque.
In particolare gli studenti dislessici hanno garantito l'uso del registratore come strumento compensativo, (Legge 170/2010 ed in particolare le Linee Guida del Decreto Attuativo del luglio 2011) ma non sempre la Scuola, che dovrebbe incentivare l'uso degli strumenti compensativi, ne facilita l'uso: spesso viene osteggiato anche l'uso del registratore con timori infondati di tutela della privacy.
Per chi è impossibilitato dal prendere  appunti in modo fruibile (quelli di un disgrafico sono illeggibili!) la legge garantisce l'uso del registratore eppure...ci sono docenti che male tollerano questo strumento compensativo rendendo inutilmente più ostico studiare Spesso si legge erroneamente sul piano didattico personalizzato:" è consentito l'uso del registratore previo consenso". Un po' come dire che chi utilizza la sedia a rotelle deve chiedere il consenso prima di utilizzarla. Attenzione: già il terzo art. della costituzione tutela il diritto allo studio per chiunque.
Scheda pratica per "Registrare in classe dalla primaria all'Università con la Smartpen "
Informazioni tel. 333 4843811
parma@dislessia.it
www.aidparma.wordpress.com
ProprietÓ dell'articolo
creato: venerdý 22 febbraio 2013
modificato: lunedý 25 febbraio 2013